Witch’s basket: la felce

La felce è una di quelle piante che viene ricordata nella tradizione esclusivamente per le sue proprietà magiche. Infatti i testi riportano che nella notte del Solstizio estivo la felce aiuti i viandanti coraggiosi a trovare i tesori. Pianta dalle qualità alchemiche, magica quanto lo è il suo fiore che spunterebbe alla mezzanotte del solstizio estivo, lasciando cadere il seme, considerato emanazione diretta del sole, e per questo associato all‘oro. Sarebbe proprio grazie al seme che i cercatori possono essere guidati verso i tesori nascosti. In alcune regioni del nord europa il seme lanciato in aria avrebbe mostrato, ricadendo, il luogo del tesoro, in altre è il fiore la guida verso l’oro. Tenere il seme in mezzo ai propri soldi sarebbe garanzia di ricchezza infinita. La felce in effetti è una piante infestante, resistente, ho avuto modo di osservare che dopo un incendio la felce è stata la prima pianta a ripopolare i monti. Inoltre la forma della sua foglia è espansiva e il colore verde intenso emana abbondanza e rigogliosità. I petali del suo misterioso fiore, sarebbero in grado di rendere gravide le donne sterili.

In quanto pianta magica appartiene alle streghe, che si renderebbero visibili alla presenza dei semi di felce portati ad un crocicchio.

Si dice che le streghe la usassero per proteggere contro la grandine ( eppure ricordo che furono accusate di provocare maltempo..qualcosa non torna..), o per rendersi invisibili. Come sempre accade la felce diventa un amuleto per gli umani per proteggersi dalle streghe, appendendone dei rami alle porte oppure intrecciata sarebbe diventata “la cintura di San Giovanni” che come nel caso dell’artemisia, avrebbe protetto dai demoni. Il suo germoglio ci indica quanto questa pianta magica piacesse molto ai cristiani, perchè viene chiamato “pastorale” dato la sua forma ricorda quella del bastone episcopale, o anche un bastone sciamanico!

Quando venivano trovati 5 pastorali, si diceva che era la mano di San Giovanni, per cui venivano raccolti e usati come rimedio contro il male.

SUGGERIMENTI PER GLI INCANTI

La felce non è molto adatta per creare incensi perchè il suo aroma è molto particolare, può però essere gettata nei grandi falò insieme ad altre piante o appesa in mazzetti per propiziare l’abbondanza.

Molto utile anche per sacchettini dedicati al denaro unita ad altre piante adatte allo scopo.

La felce in magia deve essere “gestita”, ha un’anima molto misteriosa!


Per suggerimenti o richieste personalizzate di sacchettini e incanti puoi scrivermi: info@spiritodellanatura.it


Spero che l’articolo ti sia piaciuto, segui il canale YouTube e il Blog di Spirito per i prossimi approfondimenti sulle erbe! 

Lisa

Ricercatrice spirituale, artigiana, figlia degli Spiriti...

Potrebbero interessarti anche...