alberi sacri

Alberi sacri: il castagno

Se dici castagno dici anche: autunno, calore dell tana, passeggiate nel bosco colorato di rosso, merende, freddo, inverno, clan. Ok mi fermo. Adoro l’autunno e tutto ciò che porta e di conseguenza il castagno e i suoi frutti fanno parte...

L’origine dei boschi sacri, dimore degli spiriti.

Gli alberi possenti e immobili erano percepiti come giganti buoni in grado di offrire protezione, riparo e anche cibo. Col tempo l’uomo stabilì una connessione con gli alberi e in seguito con la loro tribù, ovvero i boschi proprio per una collaborazione di scambio per la vita. In passato, fino al paleolitico e inizio neolitico, un albero non era il simbolo di una divinità, ma era la divinità stessa. Solo in epoca più tarda, gli elementi naturali divennero i simboli e le manifestazioni del divino. Gli alberi divennero quindi dei “contenitori” degli spiriti della natura e delle divinità, ma anche dei membri della tribù che morivano, e così un albero poteva personificare un antenato.