La Natura ci chiama al riposo

Agosto significa ferie, e ferie dovrebbe significare riposo. Dovrebbe.

Infatti spesso ci dimentichiamo che riposarsi non è organizzare vacanze impossibili ed estenuanti, ma fare qualcosa che ci rigeneri in modo da farci trovare pronti per il nuovo ciclo, quando i bambini rientrano a scuola e i grandi a lavoro.

Se osserviamo la natura possiamo presto imparare quale sia il miglior modo di vivere questo mese così caldo, infatti le attività “produttive” sono ridotte al minimo, la terra inizia ad entrare nella fase del riposo e i frutti che nascono sono nutriti da poche gocce d’acqua e dal buon nutrimento dato nei mesi precedenti. La Natura vive di rendita, si riposa, e inizia a progettare il nuovo ciclo grazie ai semi caduti in terra che in autunno saranno ricoperti dal manto di foglie e poi in inverno dal gelo, fino poi a germogliare con i primi calori.

Ecco perché voglio dedicare questo articolo al riposo. In occasione del nuovo ciclo di Luna di Agosto facciamo una promessa a noi stessi, quella di dedicarci del tempo di qualità ogni giorno, per pochi minuti, fino alla prossima luna nuova e fare in modo che questa abitudine entri a far parte della nostra routine giornaliera.

A luglio ho dedicato questa sfida a me stessa, disciplinandomi a trovare ogni giorno al risveglio 5 minuti per me, in qualsiasi condizione. Non sempre ci sono riuscita e la svolta che ha radicato in me questa meravigliosa abitudine, è stata la vacanza di qualche giorno in montagna nella quale, con la scusa di portare il cane a fare due passi (si ho detto “scusa” perché devo sempre giustificare ogni passo al mio capo di 5 anni! ), mi sono isolata facendo yoga e meditazione per almeno 20 minuti al giorno. A casa non mi è possibile mantenere questa media di minuti ma sono soddisfatta nel dire che da un mese ogni giorno mi regalo del tempo di qualità per me e che mi aiuta ogni giorno a stabilire l’obiettivo della giornata.

Oggi ad esempio ho scelto di fluire, di accogliere gli eventi considerandoli il meglio per me, portatori di messaggi per il mio sentiero. Il risultato è stata una chiamata della commercialista con il conto delle tasse, un bellissimo temporale che mi sono goduta in montagna, e una grande pace e fiducia interiore, uniti alla consapevolezza che ogni cosa per quanto difficile da affrontare abbia la sua dose di insegnamento.

Posso assicurarti quindi che questo esercizio che ti propongo può portarti dei grandi benefici interiori e quindi anche migliorare la qualità della tua vita. Ovunque passerai le vacanze, sfrutta il tempo libero per impegnarti a mantenere questa routine. Scegli tu quando e cosa fare purché tu lo faccia ogni giorno. Per aiutarti in questa sfida puoi utilizzare un piccolo talismano fatto con un rametto di quercia, forte e tenace, o di betulla, legata ai nuovi inizi, alla guarigione e alla morbidezza delle acque che fluiscono, al quale attaccherai un foglietto su cui scriverai il tuo intento per questo mese.

Mettilo poi in vista, dove puoi ricordartene ogni giorno e ti consiglio di conservare questo talismano anche alla fine del ciclo lunare, e crearne uno nuovo con il prossimo novilunio. Alla fine delle 12 lune avrai 12 meravigliosi intenti realizzati che avranno segnato nella tua vita una grande svolta!

Se vuoi puoi scrivere qui nei commenti ciò che hai deciso di fare per te in questo nuovo ciclo di luna fatto di calma e di riposo, sarò felice di leggere e magari prendere spunto per integrare la mia pratica quotidiana!

Lisa

Lisa

Ricercatrice spirituale, artigiana, figlia della Dea Madre

Potrebbero interessarti anche...