La Capanna della Luna

 

 

 

 

 

 

Immagina di essere in un  tempo lontano, ed intorno a te hai una Natura selvaggia, dalla quale devi ricavare cibo e protezione. Ci sono molti animali feroci che vivono in questo luogo e tu devi difenderti. La notte è il momento più pericoloso, quando l’oscurità avvolge tutto e la tua vista non riesce a percepire ciò che ha intorno. E’ probabilmente con questo scenario che man mano che l’uomo si sviluppava, cresceva in lui anche il senso di gratitudine e venerazione verso quella meravigliosa Luna che per almeno 20 giorni donava luce e sicurezza.

Probabilmente i primi culti lunari nascono semplicemente così, e la prima forma di connessione con la Luna era semplicemente quella di rispettare i tempi di luce per ricercare il cibo, e i tempi di buio nei giorni intorno al novilunio, per stare rintanato, al sicuro.

Nessun rito, nessuna candela, nessun cerchio. Solo osservazione e rispetto dei ritmi naturali.

Un’altra grande sfida per l’uomo antico non fu solo sopravvivere, ma assistere al mistero della nascita e della morte senza comprendere come questo avvenisse. Vedere una donna che crea un bambino all’interno del suo corpo, doveva essere qualcosa di naturale, istintivo ma assolutamente incomprensibile. Associare la luna ai ritmi della donna, quando come lei la sua pancia cresceva e poi decresceva, deve essere stata un’analogia supportata anche dall’osservazione del ciclo di mestruale che aveva la durata del ciclo lunare.
Ci sono molte raffigurazioni di statuette fatte di ossa o terra, rappresentanti una donna, con 13 tacche ad indicare il ciclo lunare. La donna diventa dunque un essere profondamente connesso a quella Signora del Cielo amorevole e protettiva, spietata e mortale. Con il passare del tempo, l’uomo inizia a creare una serie di riti primitivi per ringraziare, onorare e anche ingraziarsi la Luna. Col tempo le ha dato dei nomi che lo aiutassero a scandire il tempo, e quindi c’era la luna delle foglie che annunciava il periodo dell’autunno e quindi a prepararsi per l’inverno, o la luna delle oche, quando le oche tornavano dalle migrazioni ed indicavano che un’altra stagione fredda era passata.

Ormai sappiamo che l’influsso della Luna sulla Terra è reale, interagisce soprattutto sulle acque  e sulla vegetazione. In luna crescente ad esempio l’energia delle piante sale ai rami e alle foglie fino al culmine del plenilunio quando i fori sono più ricchi di  principi attivi. Mentre nella fase calante l’energie si rivolgono nell’oscurità della terra, alle radici ed è il momento di averne cura.

Ogni ciclo lunare ci ricorda che cosa possiamo fare per risvegliare la nostra anima antica alla Natura, quali riti osservare, e come riconnettere il nostro mondo interiore della nascita-crescita-morte alle fasi della Luna.

STRUTTURA DEL PERCORSO

La Capanna della Luna è uno dei 4 percorsi di Spirito della Natura, strutturato in PDF con la possibilità di approfondire gli argomenti e il lavoro con un consulto individuale.

Si tratta di 13 PDF ognuno dei quali raccoglie alcune parti teoriche in cui scoprire  i simbolismi della Luna del mese, per poi lavorare con gli spunti pratici  attraverso il rito, la danza, la meditazione, la creatività del mandala della Luna e la creazione del tuo amuleto. Inoltre riceverai ogni mese una pagina da compilare del tuo Diario Lunare per non perdere mai di vista i tuoi intenti!

E’ il sentiero adatto a te se ami scendere in profondità, e conoscere ciò che risiede in te e portarlo alla luce. 

L’acquisto  di ogni Pdf ha un contributo simbolico di 5 € e ti permette di accedere ad un consulto on line per approfondire i temi e le meditazioni con un contributo di 10€ in caso tu ne senta il bisogno.

Se decidi di acquistare tutto il percorso della Capanna della Luna riceverai in omaggio un promemoria di tutte le 4 fasi lunari con le attività più indicate in ogni periodo per non perdere mai il ritmo!

Il primo seminario riguarda il ciclo di Luna di Ottobre: la Luna delle Foglie Cadenti.

 

LA CAPANNA DELLA LUNA – LA LUNA DELLE FOGLIE CADENTI (Ottobre)

Foglie al vento, che gli alberi lasciano andare per proteggere la terra come tanti piccoli mantelli.

La natura si prepara al riposo, si alleggerisce. La luna in questo tempo ci regala un profondo stato riflessivo, per i bilanci, le memorie e la gratitudine.

Concediti il tuo tempo, crea il tuo spazio sacro e ascolta i messaggi del vento che cambia.

Entra subito nella tua Capanna della Luna con il Pdf sulla “Luna delle foglie cadenti” scrivendo a info@spiritodellanatura.it

o compilando questo modulo ricordandoti di indicare precisamente la tua mail e a cosa sei interessato/a.