Imbolc, Il Fuoco della giovane Dea

La festa di Imbolc è una delle 4 feste del Fuoco della tradizione celtica (se vuoi saperne di più leggi QUI ). Si tratta del periodo in cui si osservavano i primi germogli e le prime nascite degli animali. Segnali di vita che torna a crescere dopo l’inverno.

La Dea è rinata dopo il lungo riposo invernale, è nella sua veste di giovane, e così anche tutta la Natura: germogli, cuccioli, piccoli ruscelli che nascono dal ghiaccio. Tutto si prepara alla crescita.

Anche il Sole inizia ad essere sempre più forte, caldo e penetrante nella terra.

Gli animali escono dal letargo, rinnovati e più leggeri, hanno lasciato nelle loro tane i pesi eccessivi, le sostanze accumulate prima del letargo e così capiamo che anche noi dobbiamo liberarci dalle pesantezze accumulate, purificarsi e lasciare spazio al nuovo. In tutte le culture c’erano in questo periodo rituali dedicati alla purificazione, ad esempio i Lupercali, i riti in onore della dea Februa (da cui deriva febbraio e febbre che è il metodo più naturale di guarigione e purificazione), le cerimonie per Brigit, la giovane dea britannica legata al Fuoco e all’Acqua nella loro accezione trasformativa e di guarigione.

L’altare in questo rito si rivolge ad Est, luogo di nascita e luce, la nuova brezza che rinnova le energie più pesanti dell’inverno.

Si usa come strumento principale il fuoco, o le candele che vengono consacrate per il lavoro rituale, da cui deriva la festa di Candelora, ovvero la benedizione della luce, che nella cristianità era rappresentata da Gesù. In questa data infatti avvenne la presentazione di Gesù al tempio 40 giorni dopo la sua nascita. E la Dea come Maria è nella sua fase di puerpera, appena madre ma che deve ora tornare anche ad essere donna e così deve lavare via il dolore e il trauma del parto e tornare ad agire per creare.

Quest anno Imbolc cade in prossimità della Luna piena (31 Gennaio) e abbiamo deciso di celebrarlo durante la serata dedicata alla benedizione del Grembo, una pratica globale di Miranda Gray. Dopo la benedizione infatti dedicheremo una meditazione alla Giovane Dea.

Evento della Benedizione del Grembo 

 

 

 

Autore: Lisa

Operatrice olistica, energy helper, ricercatrice spirituale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *