Il calendario di Coligny

Il calendario di Coligny è una tavoletta in Bronzo trovata in Francia risalente al II secolo D.C.

Si tratta di un calendario celtico basato prevalentemente sulle lunazioni. I mesi infatti avevano durata di un ciclo lunare e iniziavano con il primo quarto di luna.

Il Calendario riporta la sequenza di 5 anni lunari, composti ciascuno di 12 mesi, e comprensivo di 2 mesi in aggiunta, probabilmente per adattarlo anche al ciclo del Sole.

Ogni mese era formato da una metà di luce di 15 giorni, quando cadeva la luna Piena, e una metà oscura che poteva essere di 14 o 15 giorni che cominciava con l’ultimo quarto di Luna e comprendeva la fase di luna Nuova. Queste due metà sono separate dalla parola gallica ATENOVX (visibile anche in foto) che introduce il periodo buio del mese.

La sequenza dei mesi era la seguente:

Samonios (ottobre/novembre)
Dumannios(novembre/dicembre)
Rivros(dicembre/gennaio)
Anagantios(gennaio/febbraio)
Ogronios(febbraio/marzo)
Cutios(marzo/aprile)
Giamonios(aprile/maggio)
Simivisionos(maggio/giugno)
Equos(giugno/luglio)
Elenbiuos(luglio/agosto)
Edrinios(agosto/settembre)
Cantlos(settembre/ottobre)

Ogni mese in base al periodo, era scelto per svolgere attività ben determinate, ad esempio il mese di Samonios, era considerato “Il tempo della Fine dell’Estate” e Giamonios “Il tempo della fine dell’Inverno”. Ogni attività agricola, pastorale, spirituale, seguiva perciò il ciclo naturale scegliendo i momenti più propizi.

E’ stato accertato che questo sistema di misurazione del tempo aveva una valenza legata all’agricoltura e all’allevamento, ma anche una funzione rituale e spirituale infatti sul calendario di Coligny  viene riportata anche la festa di Samhain che è in realtà l’unica festività riportata, delle 4 Feste celtiche.

Il motivo per cui le altre feste, Imbolc, Beltane e Lughnasadh non vengono menzionate dipende dal fatto che Samhain era l’unica che veniva calcolata non solo in base alla levata eliaca di alcune stelle, come le altre feste del Fuoco, ma anche in base al ciclo lunare, misurato con questo calendario.

Trinox Samoni, le tre notti di Samonios, cadevano due giorni dopo l’ultimo quarto di luna del mese di Samonios. Oggi non è semplice calcolare questa data in base alla Luna poichè sono passati molti secoli e si è perso il ritmo delle lunazioni, però è importante conoscere questo antico strumento in quanto ci fa capire la grande importanza della festa di Samhain come parte integrante della vita degli Antichi.

 

 

Autore: Lisa

Operatrice olistica, energy helper, ricercatrice spirituale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *